2 GIUGNO 2021 - FESTA DELLA REPUBBLICA

Pubblicato il 2 giugno 2021 • Il Sindaco comunica

2 GIUGNO 2021

DISCORSO DEL SINDACO PER IL 75ESIMO ANNIVERSARIO

Oggi 2 giugno 2021 si festeggia il 75 esimo anniversario della costituzione della Repubblica Italiana.

Per il secondo anno consecutivo la celebriamo a ranghi compatti ma con qualche certezza in più e soprattutto tanta speranza.

Stiamo uscendo da un periodo difficile che ci vede di fronte a diverse scelte che contribuiranno a segnare il futuro della nostra meravigliosa nazione.

Ogni giorno ci troviamo di fronte a delle scelte ma le attuali dovranno essere condotte con spirito di coesione, di aggregazione e di unità. Sono caratteristiche che abbiamo e che conosciamo perché ci appartengono, anche se a volte ce ne dimentichiamo e per questo, dovremo essere in grado di mantenere sempre alta la nostra bandiera, per avere un punto fisso comune che ci faccia restare uniti per raggiungere un futuro migliore a cui tutti aspiriamo.

La storia ci insegna che nell’unione abbiamo costruito pagine memorabili e siamo arrivati fin qui anche grazie all’impegno e alla volontà di chi, nel lontano 1946, ha scelto la Repubblica.

Oggi la festeggiamo e con essa festeggiamo noi stessi e la nostra grande Patria.

Sono convinto che sapremo fare bene e che, prendendo spunto dal recente passato, non ancora purtroppo terminato, sapremo trasformare l’esperienza vissuta in opportunità di crescita culturale, sociale e umana.

E’ su questi temi che dobbiamo puntare: sulla cultura, sull’uguaglianza sociale e sull’essere umani, valori fondamentali della convivenza civile.

Il presupposto della convivenza civile è il rispetto dei principi di umanità che si attuano attraverso le regole, che a volte, vengono ad essere disattese. Non lasciamoci andare ad ideologie basate sulla forza che ci fanno sperare di liberarci dal mantello delle regole, con la speranza che la libertà sia vivere come si vuole o ancora peggio, “vivere secondo me”.

Non lasciamoci andare a ragionamenti di profitto con la speranza che la ricchezza dia libertà.

La libertà non è facile. Va cercata. Non la si ottiene in dono, attraverso scorciatoie o falsi miti. La si conquista lottando per il diritto del prossimo, che diventa diritto di ognuno di noi, perché noi stessi siamo il prossimo per gli altri.

Ogni giorno dobbiamo cercare il rispetto e l’uguaglianza, combattendo contro l’insulto, la prepotenza, la disuguaglianza, il malaffare, la prevaricazione e la violenza di ogni genere.

Dobbiamo inventare e diventare concreti generatori di bellezza.

Davanti a noi c’è un orizzonte colorato, non lasciamocelo scappare. Abbiamo la grande opportunità di fare bene creando bene ma ce la potremo fare solo se saremo coesi attorno ai valori di cultura, umanità e rispetto. Tre valori distinti ma uniti come i colori della nostra bandiera che sventolando alta e fiera, indica il punto di riferimento della libertà.

Viva la Repubblica e Viva l’Italia.

Il sindaco

Riccardo Canini

Discorso 2 giugno 2021
Allegato formato pdf
Scarica